La cruda realtà riguardo alla tua Autostima bassa: occhio al circolo virtuoso o vizioso dei tuoi pensieri!

pensiero 2
Foto gentilmente tratta da pixabay.com/

Durante il giorno, la tua mente è molto brava a focalizzarsi su tutto ciò che hai fatto male. Su quello che hai sbagliato. Sui tuoi insuccessi. Sui problemi. Raramente (la mente) si focalizza sulle cose belle, sulle opportunità.

  • Questo accade perché come esseri umani siamo “tarati” sul modo di pensare in negativo. La famiglia, la scuola, i mass media, la società stessa ci abitua a pensare in questo modo.

Nessuno ci ha mai insegnato a pensare in maniera diversa. Ad alimentare la nostra mente di pensieri positivi e dunque…

i pensieri negativi invadono di getto la tua mente, e tu, sei in loro balia.

La bella notizia è che se impari a dirigere i pensieri, puoi trarne la forza per costruire la tua autostima. Perché è come “vedi te stessa” che influisce direttamente su tutto quello che fai.

Ne risulta che questo processo di pensiero può essere sia un circolo virtuoso sia uno vizioso…

 

Come funziona il circolo virtuoso

Innescare il circolo virtuoso non è facile, ma neppure impossibile. Devi solamente imparare a nutrire la tua mente ogni giorno di bei pensieri.

Ti alzi la mattina e cominci a nutrire la tua mente di pensieri  positivi e potenzianti (dentro di te ti ripeti che puoi farcela)…

Ti vedi bella e stai bene con te stessa (ti guardi allo specchio e ti accetti per quello che sei)…

Cominci a fare delle cose (anche piccole, ma trovi la forza di agire)…

Le azioni, ti portano a dei risultati (magari piccoli, ma qualcosa accade)…

Quei piccoli risultati, ti fanno stare bene con te stessa e in automatico, alimenti la tua Autostima.

E tutto ricomincia!

 

Come funziona il circolo vizioso

Il circolo vizioso funziona nello stesso identico modo. Anzi, forse è ancora più facile per il tuo cervello metterlo in pratica, poiché come hai letto anche sopra, la mente è abituata a nutrirsi di pensieri negativi.

Ti alzi la mattina e cominci ad avere dei piccoli dubbi sul potercela fare. Le paure ti assalgono e la mente diventa preda dei problemi (dentro di te ti ripeti che non puoi farcela)…

Ti vedi brutta, stanca, depressa (ti guardi allo specchio e vorresti essere chissà quale altra persona)…

Cominci a rimandare le cose. Prima una poi una seconda, una terza, ecc. Trovi una scusa dietro l’altra per non fare le cose (dentro di te monta la speranza di incontrare qualcuno che possa darti la soluzione dei tuoi problemi)…

Le NON azioni generano ancor più sfiducia in te stessa. La mente si affolla ancor di più di pensieri negativi (cominci a commiserarti, a maledire il mondo e le persone intorno a te. E niente cambia, in meglio)…

Questa situazione la vivi come una sconfitta, che ti fa stare ancor più male. Ogni giorno dai un colpetto alla tua Autostima, che finisce sempre più sotto i tacchi.

E tutto, purtroppo, ricomincia ancora una volta!

 

Adesso che hai capito come funzionano i due circoli (e quali vantaggi e svantaggi portano), non credi che sia più intelligente cominciare ad alimentare quello virtuoso?

Sono convinto che concordi con me, ma che hai ancora una domanda: “Già, ma come faccio a innescare il circolo virtuoso se la mia mente è preda dei pensieri negativi”?

Hai un solo modo:

  • spostare la tua attenzione dai problemi alle soluzioni.
  • spostare la tua attenzione dai pensieri negativi a quelli positivi.
  • spostare la tua attenzione dai pensieri limitanti a quelli potenzianti.
  • smettere di commiserarti e darti un’opportunità. Sì. Hai letto bene: ho scritto darti un’opportunità!

 

autostima-fai-il-confronto-solo-con-te-stessa-una-frase-del-coach-motivazionale-giancarlo-fornei-7-novembre-2016

Un consiglio pratico per alimentare la tua autostima e innescare il circolo virtuoso

Non ho la bacchetta magica e neppure la sfera di cristallo, dunque, se ti aspetti gli “effetti speciali”, potrei deluderti. Il mio consiglio è molto semplice e, al tempo stesso, di un’efficacia unica: SMETTILA di CONFRONTARTI con gli ALTRI!

La tua bassa autostima deriva in gran parte dalla sensazione di essere inferiore. Ed è proprio questa sensazione d’inferiorità che alimenta il tuo circolo vizioso.

Puoi e devi spezzarlo!

Quando ti metti in relazione con gli altri (o con quello che hanno gli altri), alimenti il tuo senso di inferiorità. Nel mio ultimo libro “Autostima in 140 Caratteri“, in un passaggio spiego che l’unica persona con la quale devi confrontarti è solamente TE STESSA!

Se tu fossi l’unica persona al mondo, pensi che continueresti a confrontarti con gli altri?

NO. Assolutamente no.

Allora, agisci e comportati come se tu fossi “sola” con te stessa. Smettila di preoccuparti di quello che fanno (o hanno) gli altri e confronta te stessa solo con “te stessa”.

  • Accettati per quello che sei.
  • Accetta quello che hai.
  • E poi, migliorati!

Se ti accetti, poni le basi del cambiamento. E se ti accetti, l’autostima comincerà a fluire liberamente dentro di te.

Provaci, cos’hai da perdere?

Giancarlo Fornei

 

Leggi gratuitamente l’anteprima del mio ultimo libro. Clicca sulla copertina…

Pps: per scrivere questo post ho preso spunto da un bell’articolo scritto nel 2015 da Jae Song trovi l’articolo originale in inglese a questo link. Leggilo anche tu…

 

 

Be Sociable, Share!

Share This: