Ma tu, che cosa vuoi dalla vita? Poniti questa domanda prima che sia troppo tardi. Prima che tu l’abbia esaurita (la vita)…

stressMi ricordo il gennaio del 2000, mi ero appena ripreso da una brutta malattia: il 17 novembre 1999 ero stato colpito da 3 infarti cerebellari.

La causa precisa non era ancora del tutto conosciuta, ma più di un medico con il quale Paola (mia moglie) ed io avevamo parlato, associava al mio problema ischemico lo stress.

A fine 2001 avrei poi scoperto di avere una mutazione genetica nel sangue, che mi crea dei problemi con l’acido folico (il mio corpo non riesce ad assimilarlo) e con l’omocisteina che, salendo a dismisura, favorisce la creazione di “trombi”.

Ma la mutazione genetica, di per sé, non era un problema, dato che la causa scatenante era stato proprio lo stress.

Stress!

Quella parola riecheggiò nelle mie orecchie per molto tempo, sino a quando non decisi di pormi una domanda: «Ma che cosa voglio dalla vita?»…

Strano a dirsi, ma quella domanda, sino a quel momento, non me l’ero mai posta.

Ero perennemente alla rincorsa degli status sociali che la vita mette a disposizione dei vincenti (o dei presunti tali):

  • belle macchine;
  • abiti firmati e costosi;
  • un lavoro di responsabilità;
  • una posizione sociale rispettabile;
  • soldi…

SoldiTanti soldi!

Per poi accorgermi che la vita è strana: tutto poteva fermarsi in un attimo e tutto poteva essermi portato via in un secondo.

 

Allora quella domanda diventò ancor più precisa e si trasformò in: «Ma che cosa voglio, veramente, dalla vita?»…

Già. Cosa volevo veramente dalla mia vita?

E dimmi, tu ti sei mai posta una domanda del genere?

Dopo quella volta, ho continuato a pormi la domanda ininterrottamente, aiutandomi con un diario, dove riportavo tutti i commenti e le risposte.

  • Poi, finalmente, la risposta che sentivo mia. Quella che sentivo più giusta per me: «Voglio una vita che meriti di essere vissuta intensamente e che lasci una traccia positiva del mio passaggio!»

Ma una vita così, come doveva essere?

Nel 2013, la risposta anche a questa domanda: da un banale post scritto molti anni prima, nasceva una sorta di vademecum per “provare” a vivere alla grande la propria vita. 

noveEcco che nascevano i 9 consigli per vivere alla grande e lasciare un segno positivo del proprio passaggio su questa terra.

Credo sia il libro più bello che abbia mai scritto (e le 36 recensioni positive e spontanee, una più bella dell’altra, sono a testimoniarlo).

  • Un libro pieno di passione, di vitalità, di entusiasmo.
  • Un libro che potrebbe aiutare anche te a capire cosa vuoi della tua vita.

Perché credimi: è opportuno che ti ponga questa domanda prima che sia troppo tardi, prima che tu l’abbia esaurita… la tua vita!

Per qualsiasi dubbio, scrivimi a info@giancarlofornei.com proverò a rispondere anche alle tue domande.

Un abbraccio

Giancarlo Fornei

————————————————

Particolare del libro di Giancarlo Fornei

  • da quel famoso post, è nato il libro “Come Vivere Alla Grande”, pubblicato nella doppia versione (cartaceo ed ebook) ad agosto 2013.
  • lo trovi su Amazon, a questo link
  • su Il Giardino dei Libri, a questo link
  • su Ibs, a questo link.
  • Puoi ordinarlo anche nella libreria sotto casa e lo trovi anche su tanti altri store online.

 

CoachDonne

Toscano, nato a Carrara 57 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. Conosciuto in rete come "Il Coach delle Donne" per la sua grande esperienza di lavoro con l'Universo Femminile. Da oltre dieci anni aiuta le donne a vincere. Nello sport, come nella vita...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *