Non leggere questa storia, è difficile, non ci riuscirai e, comunque, potrebbe causarti dispiaceri di ogni tipo…

Guardare alla finestraSe ne stava tutto il giorno con il naso appiccicato alla finestra che dava sulla strada. Guardava le persone passare e provava ad immaginare chi fossero e quale vita avessero.

La sua?

La sua era monotona, noiosa, priva di ogni stimolo. Una “non” vita.

  • Appena alzata la mattina sbuffava e ripeteva a voce alta che “vita di m….” fosse la sua.

Preparava la colazione per i figli e suo marito e poi si metteva sul divano a guardare, di buon mattino, la televisione. Una, due ora davanti al televisore e poi via in camera da letto, con il naso appiccicato alla finestra.

  • Questa era la sua giornata tipo.
  • Questa era la sua vita.

Lui, suo marito, aveva provato a stimolarla per un po’.

Poi, preso dallo sconforto, aveva mollato la “presa” su di lei e cominciato ad uscire la sera per andare al bar dagli amici e forse, anche da qualche altra parte.

  • Lei non aveva un’amica con cui uscire e confidarsi.
  • Nessun lavoro che la tenesse impegnata mentalmente e le desse un’entrata economica per essere indipendente.
  • Nessun hobby e nessuna passione.

Niente di niente.

Eppure, non era sempre stato così.

Ma da qualche anno si era appiattita su se stessa.

Nessuna voglia di fare qualcosa, ma solo un senso di abbandono, di solitudine e di tristezza che rasentavano i sintomi della depressione.

  • Nella sua agenda (che non aveva), c’era scritto: NON HO NULLA DA FARE! Perché penso di valere poco o nulla…

E nella tua?

……………………………….

Sai perché la protagonista di questa storia non ha un nome?

Perché purtroppo, potresti essere proprio tu!

  • Se ti identifichi nel racconto e trovi molte somiglianze nella tua vita, è arrivato il momento di dire BASTA e fare un passo in avanti per cambiare, prima che sia troppo tardi.

Evita di dirmi “non è possibile” oppure “non posso”.

Mi dispiace, mi è molto difficile crederci!

Faccio il coach da una vita ed ho visto molte donne in questa stessa situazione.

Tutte hanno cambiato in meglio la loro vita e sono tornate a sorridere?

  • NO!
  • Ti prenderei in giro scrivendo questo.

Ma molte di loro ci sono riuscite. Si sono riprese la propria vita tra le mani ed oggi, sono padrone del loro destino.

Puoi farcela anche tu, devi solo fare un primo passo per cambiare. Qualsiasi cosa va bene. L’importante è che tu faccia qualcosa per rompere questa catena che ti tiene intrappolata e non ti fa vivere.

  • Fallo ora amica mia.
  • Fallo ora.

Un grande abbraccio e fammi conoscere i tuoi miglioramenti lasciando un commento al post.

Giancarlo Fornei

——————————-

Due consigli preziosi per te, per aiutarti a tornare a sorridere:

  1. Rita disse basta a quella vita, è un racconto motivazionale che può stimolarti ad agire, a cambiare in meglio la tua vita. Lo ha già fatto con altre amiche, lo farà anche con te. Acquistalo con fiducia su Amazon, lo trovi a questo link;
  2. L’Eserciziario di Autostima, e un ebook contenente 19 esercizi pratici per cominciare subito ad alimentare la tua autostima. Lo trovi su Amazon, acquistalo ora da questo link.

 

Be Sociable, Share!

Share This: