Giancarlo Fornei: impara a programmare il cervello di tuo figlio con pensieri positivi, prima che lo facciano gli altri per lui, con le loro convinzioni limitanti!

#OTIVAZIONE - programma il tuo cervello o lo farà qualcun altro per te - una frase del coach motivazionale Giancarlo Fornei (20 dicembre 2017).pptSapevi che i bambini sono in grado di usare tutto il cervello, sia la parte conscia (l'emisfero sinistro) sia quella inconscia (l'emisfero destro)?
E, soprattutto, sapevi che i bambini quando nascono non hanno pensieri limitanti e alcun tipo di limiti? Di restrizioni mentali?
Poi, nel crescere, accade qualcosa di terribile, e nella loro parte inconscia si forma una struttura di credenze negative, e iniziano ad auto imporsi una serie di limiti. Limiti che, in realtà, non appartengono a loro, ma gli sono stati "regalati" da mamma, papà, fratelli, sorelle, nonni, zii, cugini, maestre, insegnanti, allenatori, ecc...
Insomma, da tutto il "mondo" che hanno intorno! Da tutte le persone che incontrano sulla loro strada...
Diventando adulti, quei bambini crescono con tutta una serie di paure e di convinzioni limitanti che gli sono state trasferite proprio dalle persone che li amano di più.

Lo so, è paradossale, ma accade proprio così.

Non che i genitori lo facciano apposta (è raro incontrare un genitore che inculca nel proprio figlio volutamente delle convinzioni limitanti), è più che altro un problema di retaggio mentale: il genitore, a sua volta, ha ricevuto dai propri genitori le stesse convinzioni, che "passa" poi ai suoi figli.
  • Diventando grandi, quei bambini, trasferiranno le loro convinzioni ai loro figli.
  • E tutto ricomincia daccapo.
Lo ripeto: funziona proprio così.
Come mamma (o papà) sei responsabile della "programmazione mentale" di tuo figlio. Sei responsabile delle convinzioni che crescono dentro di lui. Devi imparare a programmare il suo cervello con pensieri positivi e potenzianti, prima che lo facciano gli altri "intorno" a lui, trasferendogli le loro convinzioni limitanti! Perché è proprio così che accade e che, purtroppo, accadrà...

Devi sapere che il cervello umano è una sorta di "hard disk" programmabile al 100%: se la persona non lo programma, a farlo ci penseranno gli altri e le informazioni provenienti dall'esterno.

È chiaro, quindi, che imparare a programmare in positivo il cervello di tuo figlio, in modo consapevole, può aiutare moltissimo qualsiasi genitore. Così come può aiutare anche qualsiasi persona adulta a ri-programmarsi con delle frasi potenzianti e positive.

Già, perché il cervello fa proprio questo processo: è un grande hard disk programmabile e ri-programmabile continuamente. Basta solo sapere come fare...

Come puoi imparare a programmare al meglio il cervello di tuo figlio ed anche il tuo?
  • A questo link, trovi un mio audio mp3 in cui ti insegno a programmare il cervello di tuo figlio in maniera positiva e potenziante.
  • A questo link, trovi un altro audio mp3 in cui ti insegno a programmare il tuo cervello usando l'elenco delle cose belle.

Forza, allora. Impara a programmare il cervello di tuo figlio con pensieri positivi, prima che lo facciano gli altri per lui, con le loro convinzioni limitanti!

Un grande abbraccio e per qualsiasi motivo scrivimi a info@giancarlofornei.com

Giancarlo Fornei

Ps: ha già letto il più bel libro motivazionale scritto dal coach toscano? Clicca sulla copertina ora e leggi gratuitamente l'anteprima...

Share This:

CoachDonne