Danzare aiuta il cervello a rimane giovane…

Danzare rinforza tutta la muscolatura e aumenta l’afflusso di sangue, dunque di ossigeno e nutrimenti, ai tessuti cerebrali.

E’ un attività motoria “intelligente”, cioè capace di attivare diverse funzioni: coordinazione, equilibrio, capacità di orientamento, armonia dei movimenti.

Inoltre è una disciplina “organizzata”: muoversi a ritmo di musica, rispettare cadenze e battute, stare al passo con gli altri sono azioni che allenano la capacità di programmazione del cervello, cioè la facoltà di correlare il pensiero all’azione.

Senza un allenamento costante, queste abilità si arrugginiscono e, una volta deteriorate, è difficile recuperarle.

La memoria non si “spegne”

Frequentare le sale da ballo stimola la capacità di ricordare le persone e di saperle ricollegare agli eventi e ai luoghi.

Un aspetto fondamentale per non perdere lucidità, la capacità mnemonica e il proprio vissuto.

Lo conferma uno studio svedese secondo cui una buona memoria in età avanzata dipende dai geni, ma anche dall’impegno a compiere attività sociali, mentali e fisiche.

Nell’indagine questi aspetti sono risultati più importanti di istruzione o cultura.

 Tratto da un bell’articolo di Roberta Camisasca, su Viversani e Belli, 7/06/13

 

(Visited 5 times, 2 visits today)
Please follow and like us:

CoachDonne

Toscano, nato a Carrara 58 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. Conosciuto in rete come "Il Coach delle Donne" per la sua grande esperienza di lavoro con l'Universo Femminile. Da oltre dodici anni aiuta le donne imprenditrici a vincere. Nel lavoro, come nella vita...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram