Affacciati alla finestra…

164-wanted-community-growth-topMamma medico, papà contadino, Britta Riley sceglie la strada del design, unendo creatività e tecnologia.

Senza dimenticare le regole di sana alimentazione dei suoi genitori.

Si trasferisce a New York, per studiare, ma le radici sono in campagna, nel Texas.

«In città non volevo rinunciare a un’alimentazione sana, ogni giorno, con la presenza di vegetali. La vita è costosa, a Brooklyn. L’ideale sarebbe stato coltivare un orto. Ma dove?».

Quello che abbonda, in città, sono palazzi e grattacieli. Milioni di finestre da cui entra la luce solare: perché non fare l’orto proprio lì, a contatto coi vetri?

Britta costruisce il suo prototipo di coltivazione idroponica con bottiglie di plastica usate.

DSC05322_bIl suo orto verticale non occupa spazio, nel suo mini appartamento e non ostacola la luce.

In breve, spopola tra i suoi amici, che lo migliorano con osservazioni e consigli.

  • Oggi Britta anima una comunità di 40mila persone.
  • Un bel bacino di clienti.

Così, la giovane designer avvia la produzione di Windowfarms e un commercio elettronico, con cui vende la struttura.

Per info: www.windowfarms.com

Fonte: Millionarie, maggio 2015

(Visited 4 times, 1 visits today)
Please follow and like us:

CoachDonne

Toscano, nato a Carrara 58 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. Conosciuto in rete come "Il Coach delle Donne" per la sua grande esperienza di lavoro con l'Universo Femminile. Da oltre dodici anni aiuta le donne imprenditrici a vincere. Nel lavoro, come nella vita...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram