Come posso fare a “sorridere” alla vita? La domanda/commento di un amico anonimo…

anonimoOggi rispondo ad un amico “anonimo” che mi ha lasciato il commento qui sotto, ad uno dei mie vecchi articoli sul blog del Pensiero Positivo (trovi il post e tutti i commenti a questo link).

 

Il commento di Anonimo

Beato te che puoi permetterti di pensare positivo, io con i miei 1100 euro mensili devo sfamare due figli e mia moglie, peccato che il giorno stesso che prendo lo stipendio me ne rimane la metà per pagare tutto ciò che devo pagare.

  • Mia moglie dipendente P.A. prende i soldi a singhiozzo, quindi non possiamo certo farci affidamento, detto questo spiegami tu come posso fare a “sorridere” alla vita, il tuo mi pare tanto il ragionamento di tanti sedicenti politicanti!

Stupiscimi!!  Ti ringrazio in anticipo

(commento postato il 10 agosto 2016, lo trovi in fondo a questa pagina)

 

La mia risposta a questo amico…

Comprendo pienamente il tuo sfogo, io sarei arrabbiato come è più di te.

  • Faccio il coach e il formatore e per molti anni ho lavorato con le scuole superiori e gli enti pubblici, so bene cosa si prova ad aspettare mesi (in alcuni casi anni) per essere pagato.

Purtroppo non ho effetti speciali per stupirti, però posso dirti che a “sorridere alla vita” ci si guadagna sempre, quantomeno in salute. Forse non ti aiuterà a portare più soldi in casa, ma pensare positivo e agire di conseguenza per migliorare la propria vita, aiuta sempre a vivere meglio.

  • Comprendo che in una situazione come la tua sia difficile da accettarsi, ma dimmi: provare cosa ti costa?

Un abbraccio a te e a tutta la tua famiglia

Giancarlo Fornei

 

 

Please follow and like us:

CoachDonne

Toscano, nato a Carrara 57 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. Conosciuto in rete come "Il Coach delle Donne" per la sua grande esperienza di lavoro con l'Universo Femminile. Da oltre dieci anni aiuta le donne a vincere. Nello sport, come nella vita...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram