Perché scegliere come coach Giancarlo Fornei? Forse, perché è focalizzato nel far bene una sola cosa: aiutare le donne a tornare a sorridere!

focusL’altro giorno mi è arrivata un’email dal tono un po’ peperina. Nella stessa, un amico di nome Claudio, mi chiedeva perché avrebbe dovuto scegliere me come coach, quando in Italia ci sono dei coach molto più noti e conosciuti di me.

Aggiungeva – lui – anche laureati (facendo riferimento al fatto che io non lo sono).

A Claudio ho già risposto di persona (rispondo sempre a tutti) e provo a farlo anche pubblicamente, con questo post.

Dunque: perché mai scegliere come coach Giancarlo Fornei?

Prima di spiegartelo, faccio cinque ammissioni pubbliche:

  1. È vero, non sono laureato (spiego meglio il mio pensiero in questo post).
  2. È vero, non sono il più famoso (ci sono molti coach più famosi e noti di me in Italia);
  3. È vero, non sono neppure il migliore (ci sono molti altri coach migliori e più bravi di me);
  4. Ed è altrettanto vero che io non riempio i teatri o i palazzetti dello sport (come fanno alcuni coach molto famosi in Italia);
  5. Infine, è ancora vero che io non abbia un grande editore alle spalle. Salvo Giacomo Bruno per gli ebook (che ringrazierò sempre per quello che mi ha insegnato e per la fiducia che mi ha riservato), i miei libri sono stati pubblicati in self-publishing. Dunque sì, non ho un grande editore tradizionale alle spalle che faccia marketing per me.

cinque manoAdesso che ti ho fatto queste cinque ammissioni e mi sono messo a “nudo” con te, permettimi – prima di spiegarti perché dovresti scegliermi come tuo coach – di ragionare un attimo su questi cinque punti.

Partiamo dal fatto che non sono laureato:

  • Niente scuse: è colpa mia. Ho cercato di sopperire alla mancanza della laurea acquisendo conoscenze da autodidatta e studiando come un matto. Ma le vere domande sono: un coach laureato è veramente più bravo di me? Veramente possiede tutte le conoscenze che io ho acquisito in ventinove anni di esperienze dirette sul campo?

Non sono il più famoso:

  • In effetti, nella scala della notorietà in Italia, ci sono molti coach più famosi e noti di me (e forse, avranno fatto qualcosa per meritarselo). Coach che sono spesso nelle più importanti trasmissioni televisive nazionali, sulle riviste patinate e investono (con le loro strutture) centinaia e centinaia di migliaia di euro ogni anno in pubblicità.
  • Per quanto riguarda la pubblicità, io non la faccio per almeno due motivi: non ho i soldi da spendere ed ho scelto la strada d’internet e, in particolar modo, dei blog per farmi conoscere (ammetto che è molto più lunga e difficoltosa).
  • Quanto alle interviste alle apparizioni su radio e tv, sono sempre stato disponibile ed ho sempre accettato tutti gli inviti che mi hanno fatto (non ho la puzza sotto il naso).

Non sono il migliore:

  • Intanto non ho mai dichiarato di esserlo e non ho neppure la presunzione di pensarlo. Ci sono veramente molti altri coach più bravi di me e ne sono pienamente consapevole.
  • Ne sono talmente consapevole che leggo, studio e mi aggiorno continuamente. Proprio per colmare il più possibile questo “gap” e avvicinarmi a loro.

Non riempio i teatri:

  • Purtroppo non sono ancora riuscito a organizzare una delle mie conferenze o dei miei seminari nei teatri o nei palazzetti dello sport. Certo che mi piacerebbe, ma sono consapevole delle mie forze (sono solo nell’organizzazione dei miei eventi) e resto con i piedi per terra.
  • Ma una cosa posso affermarla: seppure le mie conferenze non avvengano con migliaia di persone in sala, sono piene di passione e di entusiasmo. E la gente si complimenta con me perché mi percepisce “credibile e a portata di mano”: sono rimasto alla loro stessa altezza (non sono mai salito sul piedistallo).

Non ho un grande editore alle spalle:

  • In effetti, mi manca un grande editore che faccia tutto il marketing dei libri al mio posto. Mi organizzi le conferenze nelle librerie, l’apparizione nei talk-show più famosi della televisione nazionale, nelle trasmissioni di moda in radio, ecc. Come ho scritto sopra, sono solo e dunque, faccio una fatica del diavolo a organizzare il mio marketing librario.
  • Di una cosa però sono sicuro (perché l’hanno recensita coloro che li hanno letti): i miei libri sono scritti col cuore!
  • Allora, lancio un appello: cercasi disperatamente editore importante, disposto a investire su di uno scrittore che scrive con il “cuore”.

E adesso che ho provato a darti il mio punto di vista, provo a spiegare anche a te, perché devi scegliere Giancarlo Fornei come tuo coach…

tornare a sorridereForse, semplicemente perché sono il più focalizzato nel far bene una sola cosa: aiutare le donne a tornare a sorridere!

  • Sì. Faccio bene una sola cosa: aiutare le donne in crisi.
  • Sì. Da oltre otto anni faccio solo questo: aiuto le donne ad alimentare la loro autostima, a ricaricare le pile, a tornare a essere padrone della loro vita.

Claudio (giustamente) non si sente rappresentato da un coach come me, ma se tu sei una donna in crisi, con il morale e l’autostima sotto i tacchi e magari pensi di aver toccato il fondo e di non avere più speranze, forse (e sottolineo il forse), sono il coach giusto.

Forse è proprio per questo che mi chiamano “Il Coach delle Donne”.

Forse, posso aiutare anche te: chiamami con fiducia al 392/27.32.911 o scrivimi a info@giancarlofornei.com

Risponderò anche a te.

Giancarlo Fornei

———————————

  • Il coah motivazionale Giancarlo Fornei a Villa Fenaroli, marzo 2015 (Rezzato di Brescia)- primo pianoGiancarlo Fornei è un coach motivazionale, conosciuto in rete come “Il Coach delle Donne” per la sua esperienza di lavoro con l’Universo Femminile. Si occupa di pensiero positivo, motivazione e autostima dal 1999.
  • Autore di oltre quarantacinque infoprodotti sulla Crescita Personale, tra ebook libri e audio corsi.
  • Li trovi a questo link, scegli ora quelli che reputi più utili per te stessa.

 

Problemi di Autostima? Leggi gratuitamente l’anteprima del mio nuovo libro “Autostima in 140 Caratteri”. Clicca sulla copertina…

 

CoachDonne

Toscano, nato a Carrara 57 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. Conosciuto in rete come "Il Coach delle Donne" per la sua grande esperienza di lavoro con l'Universo Femminile. Da oltre dieci anni aiuta le donne a vincere. Nello sport, come nella vita...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *