Curiosità e apprendimento a scuola…

Risultati immagini per bambini curiosi

Alcuni ricercatori identificano la fonte naturale della motivazione umana nella possibilità di ampliare le proprie competenze.

Dato che le situazioni nuove nascondono opportunità ma anche pericoli, nel corso dell’evoluzione si sono formati due sistemi di motivi antagonisti: curiosità e paura.

Il loro rapporto è stato analizzato dallo psicologo Clemens Trudewind, dell’Università di Bochum.

  • Lo studioso ha scoperto che i bambini curiosi e temerari riescono a risolvere i problemi meglio dei bambini meno curiosi e paurosi.

Tuttavia curiosità e timore non rappresentano due poli opposti: i bambini molto paurosi ma allo stesso tempo curiosi si sono dimostrati, nello studio di Trudewind, abili nella risoluzione dei problemi.

Motivi comunemente contrapposti, quindi, non si escludono obbligatoriamente.

Per accrescere la motivazione degli alunni, di solito gli insegnanti cercano di risvegliare l’interesse per la materia di insegnamento.

Ma, come dimostrato dallo studio internazionale sull’istruzione TIMMS (Third International Mathematics and Science Study), pubblicato nel 2007, negli alunni i fattori “interesse” e “successo” non sono fortemente legati tra loro.

Chi sostiene di interessarsi al cielo stellato, perciò, non ha la minima intenzione di mettersi a sgobbare sui libri di astronomia.

Ma qual è il metodo più efficace per rafforzare la motivazione all’apprendimento scolastico?

Secondo Albert Ziegler, dell’Università di Ulm, i fattori determinanti sono tre: per prima cosa gli allievi devono percepirsi come autodeterminati.

Ciò si ottiene, per esempio, “concordando” insieme gli obiettivi di apprendimento.

In secondo luogo le proprie competenze devono essere percepibili.

A questo scopo è importante un feedback positivo.

In terzo luogo è importante l’integrazione sociale dell’apprendimento, per esempio attraverso il lavoro di gruppo.

 

Tratto da un bellissimo articolo di Nikolas Westerhoff, su Mente & Cervello – aprile 2010

 

La redazione consiglia: Pensiero positivo per bambini. Come Educare Tuo Figlio al Pensiero Positivo e all’Autostima Sin dai Primi Anni del Suo Sviluppo. (Ebook Italiano – Anteprima Gratis)

(Visited 7 times, 1 visits today)
Please follow and like us:
Pin Share

CoachDonne

Toscano, nato a Carrara 59 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. Conosciuto in rete come "Il Coach delle Donne" per la sua grande esperienza di lavoro con l'Universo Femminile. Da oltre tredici anni aiuta le donne atlete agoniste e le giovani promesse dello sport a vincere. Nello sport, come nella vita...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram