L'importanza di pensare positivo!

L’importanza di pensare positivo!

L’importanza di pensare positivo!

Spesso mi chiedono come sia possibile cambiare in meglio la propria vita. Dal 1999, per l’esattezza dal 18 novembre (il giorno dopo che tre infarti cerebellari mi avevano colpito), rispondo sempre la stessa cosa: per cambiare la tua vita, devi prima cambiare il tuo modo di pensare.

  • Non sapremo MAI, quanto il mio modo di pensare in positivo abbia influenzato, nel bene, il cammino della mia malattia di allora.

Quello che so con certezza, è che questa filosofia di vita (che ho abbracciato anni prima di quel terribile momento), ha certamente migliorato la mia vita e che ci sono molte prove scientifiche che il pensare positivo aiuta davvero le persone.

 

17 novembre 2019

Vuoi sapere cosa mi è successo il 17 novembre del 1999? Guarda la video intervista qui sotto, scoprirai che quel giorno ben tre infarti cerebellari mi colpirono e fui ricoverato di urgenza al pronto soccorso di Carrara (in Toscana).

Sì, ne sono assolutamente certo: è il tuo modo di pensare che fa la differenza nella tua vita.

Il problema è che il “modo di pensare” fa la differenza sempre, sia che tu abbia un modo di pensare positivo, sia che tu pensi – invece – in maniera negativa. Anzi, il pensare in maniera negativa influenza maggiormente la vita delle persone proprio perché è tipico della maggior parte della gente.

Il pensare negativo è talmente radicato nell’immaginario collettivo della società in cui viviamo che ne veniamo contagiati ogni giorno.

Più volte durante la giornata. Basta vedere quali sono le principali notizie che passano in un telegiornale per rendersene conto. Fa breccia la brutta notizia; la notizia negativa.

Raramente in un telegiornale nazionale o nelle pagine di un quotidiano, si ascoltano e leggono le belle notizie.

Mi dispiace affermarlo: ma non vendono; non fanno audience!

Ecco perché sono le brutte notizie ad avere la quasi totalità dello spazio di un telegiornale. Ed ecco perché, la nostra mente, è continuamente infarcita da brutte notizie. Passiamo l’intera esistenza a nutrire la nostra mente di notizie e pensieri negativi.

Cominci a rendertene conto?

 

Quanto è importante pensare positivo?

Dunque, la domanda giusta che tu, io e chiunque leggerà questo articolo deve porsi è: “Ma quanto è importante pensare in maniera positiva?”…

Io conosco la risposta: FONDAMENTALE!

Provo a spiegare questo banale concetto a tutte le persone che incontro. L’ho scritto in ogni libro e in ogni articolo che ho pubblicato. Lo ripeto in ogni video o podcast che ho creato.

Lo farò di nuovo, anche in questo articolo.

Imparare a pensare positivo è importantissimo.

Essenziale avere un modo di pensare in positivo. Nutrire continuamente la propria mente di cose belle e positive. Ecco perché consiglio sempre di creare l’elenco delle cose belle. Uno strumento straordinario per alimentare positivamente la propria mente.

 

La storia di Giancarlo Fornei

Io stesso, tornando da militare, ho cambiato la mia vita dopo che ho cambiato il mio modo di pensare. Se c’era una persona incazzata con il mondo intero, quella ero io. Poi ho cominciato a leggere libri su libri, e la mia vita è cambiata.

Se anche tu sei una persona negativa, prendi forza dalla mia storia. Ti aiuterà a cambiare il tuo modo di pensare. Quanto meno, ti farà riflettere.

  • E ricorda sempre: “Per cambiare la tua vita, devi cambiare il tuo modo di pensare”.

 

Pensare positivo è una perdita di tempo?

In rete trovi numerose ricerche che affermano che pensare positivo aiuta (veramente) le persone a vivere meglio. La mia stessa storia ne è una prova.

  • Eppure, alcuni sostengono che pensare positivo non serva a nulla, che sia solo una perdita di tempo.

Non ho alcuna intenzione di mettermi a combattere le convinzioni di queste persone. Facendo il mental coach so bene quanto sia difficile far cambiare opinioni e convinzioni alla gente.

Ma poiché sei sul mio blog e stai leggendo questo articolo, voglio provare ad argomentare almeno a te il mio pensiero. Lascio da parte le ricerche e ti parlo delle mie esperienze di vita. Di come il pensiero positivo abbia migliorato sensibilmente la mia vita.

E se hai visto il video all’inizio di questo articolo, dovresti aver compreso come il pensiero positivo mi abbia aiutato. Io so che pensare positivo aiuta veramente a vivere meglio e non cambierò mai e poi mai, il mio modo di pensare con qualcos’altro!

L’atteggiamento mentale delle persone condiziona le loro vite!

Io lo so (la mia storia parla per me) ed pure scientificamente provato: sia se si pensa in maniera negativa, sia se si pensa in maniera positiva. Dunque, non ho motivo di dubitare e se devo scegliere, scelgo senza ombra di dubbio di essere condizionato da un atteggiamento mentale positivo.

Si!

Affermo ad alta voce che pensare positivo aiuta a vivere meglio.

Ne sono talmente consapevole che l’ho ripetutamente scritto. Detto. Gridato.

La verità è che spesso e volentieri siamo noi stessi a sabotare le nostre stesse azioni. In un vecchio video di oltre 7 anni fa, spiego proprio che cosa fanno le persone: si auto sabotano.

Succede quando ci ripetiamo continuamente “non ci riuscirò mai”, “non sono all’altezza”.

A forza di ripetercelo, ci auto convinciamo. Ce ne convinciamo anche quando la situazione, in realtà, è alla nostra portata. Sai cosa blocca te, me o qualsiasi altra amica che leggerà questo articolo?

LA PAURA. È la paura che ci blocca.

Pensiero positivo: pragmatismo o idealismo?

Si deve, invece, prendere coscienza del problema e cercare di sostituire la nostra linguistica con frasi del tipo “posso farcela”, “ho già affrontato una situazione simile e ho raggiunto l’obiettivo”. E simili.

Spesso le persone mi chiedono cosa differenzi il mio modo di “Pensare positivo” da quello tipico americano. 

La risposta è semplice: il mio pragmatismo e il continuo invito ad agire.

Il fatto che ami il pensiero positivo, non significa che non sia una persona pratica. Se esiste un mental coach con i piedi ben piantati per terra e che invita continuamente ad agire, a rimboccarsi le maniche e darsi da fare, quello sono proprio io.

Molti pensano che il pensiero positivo sia solo un modo di pensare. Una splendida filosofia.

  • Io credo, invece, che sia sì una filosofia di vita, ma come ogni filosofia che si rispetti, necessiti di azioni e strategie.

Mettiamola così: il mio pensiero positivo è fatto di tante piccole azioni volte a cambiare in meglio la vita di una persona.

Il pensiero positivo alla “Giancarlo Fornei” è fatto di azioni pratiche.

Solo agendo si ottengono dei risultati. Solo con la ripetizione delle azioni possiamo cambiare il nostro modo di pensare. E solo cambiando il nostro modo di pensare possiamo provare a migliorare la nostra vita.

La ricetta è semplice. Non ci sono effetti speciali. Forse è troppo semplice e non piacerà a qualcuno, ma questa è la mia soluzione. Vuoi imparare anche tu a pensare positivo? Clicca sul link sopra e leggi il mio articolo ora.

Evita di pensare che abbia il “prosciutto davanti agli occhi”, non ho mai affermato che basti pensare positivo per risolvere i problemi che la vita ci “regala”. Non sono così sciocco.

Ma diciamocelo: se tutti fossimo più ottimisti e ci dessimo da fare un po’ più concretamente (smettendo di lamentarci ed agendo di più), forse e sottolineo il forse, potremmo costruirci un futuro diverso!

Non ho la sfera di cristallo e non so dirti se vincente, ricco, in totale salute e pieno di cose belle. Ma certamente migliore. Giacché l’atteggiamento mentale positivo è la chiave del successo in ogni campo e in ogni relazione.

Io continuerò a sostenere dell’importanza di pensare positivo e tu?

Lasciami un commento al post oppure scrivimi a info@giancarlofornei.com ti risponderò sempre e personalmente.

Giancarlo Fornei

 

 

——————————————–

Come Vivere Alla Grande in bella vista, durante il seminario di Giancarlo Fornei a Villa Fenaroli (Brescia) marzo 2015 - versione bianco e nero

Autore di “Come Vivere alla Grande”

il più bel libro motivazionale (autobiografico) che abbia mai scritto . Lo trovi su Amazon, a questo link (in versione cartaceo o audio libro), Oppure su Il Giardino dei Libri, a questo link(cartaceo ed ebook). Se desideri riceverlo a casa con una dedica personalizzata del coach toscano, scrivi a info@giancarlofornei.com.

 

Problemi di autostima? Contattami ora su WhatsApp al 392/27.32.911, con una sessione di coaching su Zoom, forse, posso aiutare anche te.

 

Chi è Giancarlo Fornei

Un bellissimo primo piano del volto illuminato dal sorriso del coach motivazionale Giancarlo Fornei - UAAMI Catania - 3 e 4 dicembre 2017

Toscano, nato a Carrara 60 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. In particolar modo, da oltre quattordici anni, “lavora” con le donne.

Le aiuta a VINCERE. Nella vita. Nel lavoro. Nello sport.

Conosciuto in rete come “Il Coach delle Donne” proprio per la sua grande esperienza di lavoro con l’Universo Femminile. In particolar modo, aiuta le donne in crisi di autostima, le imprenditrici nel beauty e hair care e le atlete agoniste.

A questo link, puoi conoscerlo meglio.

 

 

 

Iscriviti nella mailing list

Manda subito una email a info@giancarlofornei.com oppure un messaggio WhastApp al 392/27.32.911. Sarai iscritta/o nella mia mailing list Autostima.

  • Riceverai in Omaggio uno dei miei ebook/report sull’Autostima e, in anteprima via email, ogni settimana i miei articoli più belli.

Il tuo indirizzo email non sarà mai ceduto a nessuno e sarà trattato nel pieno rispetto della Normativa Europea e della Legge sulla Privacy Italiana. Potrai cancellarti quando vuoi, con un semplice click.

 

(Visited 20 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us