I 3 canali percettivi delle persone...

I 3 canali percettivi delle persone…

I 3 canali percettivi delle persone…

 

Quali sono i tre canali percettivi delle persone? Quello visivo, auditivo e cinestesico sensoriale. Sono i tre canali percettivi o rappresentazionali di tutte le persone. Tu quale usi in maniera prioritaria? Leggi il post e scopri quale uso io…

 

I 3 canali percettivi delle persone…

Iscriviti al mio canale Telegram “Academy Autostima

 

La mappa non è il territorio

Studiando e praticando la Programmazione Neuro Linguistica, ho scoperto che gli esseri umani comprendono il mondo intorno a loro attraverso tre canali percettivi ben definiti.

In PNL continuamente viene citata la frase “la mappa non è il territorio”. Significa che noi traduciamo continuamente la realtà che ci circonda in rappresentazioni interne che costituiscono la nostra mappa soggettiva.

 

Tale mappa è solamente nostra e non può essere anche quella di un’altra persona, perché a sua volta, avrà tradotto le cose che la circondano in “un’altra mappa” e così via.

 

Tener conto esclusivamente delle sensazioni e delle interpretazioni della nostra personalissima “mappa” è un grandissimo errore. Può limitarci sensibilmente, sia sotto il profilo comunicazionale, sia sotto lo sviluppo personale.

Il processo di costruzione della mappa inizia con le informazioni che raccogliamo attraverso i “cinque sensi”: tatto, udito, vista, olfatto e gusto. Cui si aggiunge il famoso “sesto senso” tutto femminile.

Dai cinque sensi (più uno) nascono i tre canali percettivi:

  1. Abbiamo le persone visive, che amano guardare e osservare le cose (nonché leggere). Attraverso gli occhi, comprendono il mondo intorno a loro e apprendono.
  2. Abbiamo poi gli auditivi, che preferiscono ascoltare (musica, parole, voci, suoni, ecc). Hanno un apprendimento molto più sviluppato attraverso le orecchie.
  3. Infine, abbiamo le persone cinestetiche emozionali, che percepiscono il mondo attraverso le emozioni, le sensazioni che provano. In questo caso, per loro è molto più semplice apprendere qualcosa attraverso il racconto delle esperienze reali di qualcuno.

 

I tre canali percettivi

Premesso che tutti e tre i canali sono importanti e che spesso, si fondono tra di loro, permettendo alle persone di usarli tutti e tre contemporaneamente per capire il mondo che le circonda…

 

Uno di questi 3 canali è sempre più forte in ognuno di noi.
Il tuo canale preferenziale qual è?

 

Il mio è il canale auditivo. Non è un caso che io sappia modulare molto bene la mia voce e che spesso, per comprendere bene quello che sto leggendo, rileggo ad alta voce alcuni passaggi. O ancor meglio, mi “parlo”: ho un dialogo ad alta voce con me stesso.

  • Se capita anche a te, tranquilla, non sei matta. Hai solamente una forte predisposizione al canale auditivo.

Dunque, ognuno di noi (anche tu) sviluppa negli anni un canale più forte, che utilizza in maniera prevalente per interfacciarsi con le persone che incontra quotidianamente.

Canale che è anche usato nella fase di apprendimento di quella stessa persona.

 

Ecco perché ci sono persone che imparano maggiormente leggendo, altre preferiscono ascoltare, ed altre ancora, amano le storie e le esperienze dirette.

Sarebbe fantastico se tutti coloro che insegnano (elementari, medie, superiori, università), si rendessero conto di queste “piccole” differenze tra i vari allievi e utilizzassero tutte e tre le tecniche di comunicazione (verbale, para e non verbale) quando fanno le loro lezioni.

 

 

Tu che tipo di apprendimento hai: visivo, auditivo o cinestesico sensoriale?

Per aiutare ogni persona che si rivolge a me (o quantomeno il maggior numero), da molti anni ho sviluppato un programma composto prevalentemente di audiocorsi, dove tutti e tre i canali percettivi vengono toccati e sollecitati.

  • Quello visivo, attraverso la lettura dei miei ebook.
  • Quello auditivo, attraverso l’ascolto dei miei Mp3.
  • Quello cinestesico sensoriale, attraverso le storie di vita vissuta che racconto nei miei lavori.

Puoi ascoltare i miei articoli in formato Mp3 e Podcast, sono gratuiti. Alla data odierna ce ne sono ben 135: ascoltali pure tutti.

A questo link, invece, trovi i miei oltre 45 infoprodotti creati sulla crescita personale (audio corsi, ebook e libri).

Infine, eccoti il mio canale Youtube. Riconosco che non è ben fornito (hai capito che preferisco l’audio), ma qualche video interessante sulle mie trasmissioni televisive realizzate a cavallo tra il 2011 e 2012, lo trovi.

Un abbraccio e qualsiasi sia il tuo canale preferenziale, buon apprendimento.

Lasciami un commento al post o, se preferisci, scrivimi a info@giancarlofornei.com ti risponderò sempre e personalmente.

Giancarlo Fornei

 

I 3 canali percettivi delle persone…

 

Nove risorse utili per migliorare la tua comunicazione:
  1. Ami ascoltare le parole o leggere?
  2. Tu che tipo di apprendimento hai?
  3. Quali sono i tre canali rappresentazionali delle persone (Podcast da ascoltare).
  4. Vuoi capire chi hai davanti? Entra nella sua mappa del mondo.
  5. I canali percettivi dei clienti (video corso).
  6. Cosa ci rende piacevoli agli altri?
  7. Comunicare bene? Sii sempre semplice quando comunichi qualcosa.
  8. L’importanza di saper ascoltare.
  9. La Play list su Youtube composta da video e podcast sull’immagine e la comunicazione.

 

Sei un’Accademia di Acconciatura? Una Scuola di Estetica o di Acconciatura? Una CNA o Confartigianato Benessere? Un’azienda del settore beauty o hair care?

Vuoi organizzare uno dei miei seminari anche nella tua città?

Contatta Giancarlo Fornei su WhatsApp al 392/27.32.911 oppure via email a info@giancarlofornei.com

 

—————————————

Autore di “Comunicare bene è facile, se sai come farlo!”, un vero e proprio trattato sulla comunicazione e il parlare in pubblico, che ha dedicato al mondo dei parrucchieri e delle estetiste con cui ha lavorato oltre nove anni (ma il libro è valido per ogni persona che vuole imparare a comunicare bene).

Trovi “Comunicare Bene è facile, se sai come farlo” su Amazon, clicca sul link accanto. Oppure trovi il libro sulla comunicazione scritto dal mental coach Giancarlo Fornei su Il Giardino dei Libri, clicca su quest’altro link. Se desideri riceverlo a casa con una dedica personalizzata del mental coach di Carrara, scrivi a info@giancarlofornei.com.

 

 

 

Chi è Giancarlo Fornei

Un bellissimo primo piano del volto illuminato dal sorriso del coach motivazionale Giancarlo Fornei - UAAMI Catania - 3 e 4 dicembre 2017

Toscano, nato a Carrara 62 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. In particolar modo, da oltre sedici anni, “lavora” con le donne.

  • Le aiuta a VINCERE. Nella vita. Nel lavoro. Nello sport.

Conosciuto in rete come “Il Coach delle Donne” proprio per la sua grande esperienza di lavoro con l’Universo Femminile. In particolar modo, aiuta le donne in crisi di autostima, le imprenditrici nel beauty e hair care e le atlete agoniste.

A questo link, puoi conoscerlo meglio.

 

Iscriviti nella mailing list

Manda subito una email a info@giancarlofornei.com oppure un messaggio WhastApp al 392/27.32.911. Sarai iscritta/o nella mia mailing list Autostima.

  • Riceverai in Omaggio uno dei miei ebook/report sull’Autostima e, in anteprima via email, ogni settimana i miei articoli più belli.

Il tuo indirizzo email non sarà mai ceduto a nessuno e sarà trattato nel pieno rispetto della Normativa Europea e della Legge sulla Privacy Italiana. Potrai cancellarti quando vuoi, con un semplice click.

 

I 3 canali percettivi delle persone…

Public speaking: come Imparare a Parlare in Pubblico!

L’ultimo articolo pubblicato sul blog Coaching per Donne: ma scalare Google è possibile?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contact Us