Ci si autosvaluta per mettere a tacere sogni ed emozioni…

Ci si autosvaluta per mettere a tacere sogni ed emozioni…

bassa_autostimaLa frase non è mia, ma dello psichiatra Comelli. Merita di essere letta con molta attenzione. Magari, riflettendoci sopra.

Giancarlo Fornei

 

  • «Chi si percepisce come brutto, indesiderabile, non cerca di innalzare barriere fra sé e gli altri, ma le alza all’interno di se stesso. Dico questo, perché chi si autosvaluta vorrebbe con ogni forza camminare tra gli altri, avvicinarli e tenerli con sé. Si soffre per la frustrazione, per la mancanza: ci si sente soli, ci si vergogna a presentarsi in pubblico e si prova un profondo dolore a causa di questa esclusione, che non è per nulla volontaria. Anzi, quello che si prova è il dolore di non essere abbastanza belli, abbastanza validi per mostrarsi, per avere un contatto con l’altro.
  • Credo che il fatto di sentirsi brutti sia un modo che utilizziamo per nascondere a noi stessi qualcosa che ci imbarazza, che non vogliamo esprimere: può sembrare un paradosso, ma molto spesso ciò che ci imbarazza è ciò che abbiamo di più luminoso e di più bello al nostro interno. L’autosvalutazione è un modo con cui mettiamo a tacere i nostri sogni, la nostra fantasia e le nostre emozioni più sincere, è un modo dell nostra razionalità di aggredire ciò che potrebbe farci sentire a disagio, ciò che potrebbe svelare la nostra più intima personalità»…

Fonte: un articolo di Francesco Comelli, psichiatra e psicoterapeuta – tratto da Confidenze, 10/07/18

 

 

Ti consiglio la lettura del mio libro Autostima Donne 6X, 6 piccoli passi per creare Autostima e rafforzarla dentro di te. Lo trovi su Amazon, con otto recensioni a cinque stelle. Acquistalo ora da questo link.

 

Please follow and like us:

CoachDonne

Toscano, nato a Carrara 57 anni fa. Ex marketer dei servizi, dal 1999 si occupa esclusivamente di crescita personale. Conosciuto in rete come "Il Coach delle Donne" per la sua grande esperienza di lavoro con l'Universo Femminile. Da oltre dieci anni aiuta le donne a vincere. Nello sport, come nella vita...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enjoy this blog? Please spread the word :)

RSS
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
YouTube
LinkedIn
Share
Instagram